Trend Culinari nel 2023

Ritorno a tradizioni più o meno ancestrali, condivisione, ibridazione e metaverso: quali sono le novità che dobbiamo aspettarci a tavola nei prossimi 12 mesi? DOT HORECA SOLUTIONS, ha delineato i 5 trend che daranno forma alle nostre esperienze culinarie nel 2023

I trend alimentari del 2023 ci vedono tornare alle tradizioni più antiche, condividere e ibridare le culture culinarie e immergerci in una nuova era del mangiare digitale. DOT HORECA SOLUTIONS ha identificato 5 tendenze che rivoluzioneranno le nostre esperienze gastronomiche nei prossimi 12 mesi.

Riscopriamo le radici

Ritornano di moda le tecniche e le ricette del passato per conservare il patrimonio gastronomico dei nostri antenati. La cucina primitiva diventa sempre più popolare, con un ritorno alla cottura alla brace anche nei ristoranti. Locali come Braise a Parigi o Brat a Londra stanno riprendendo le tecniche di cottura del fuoco primitivo per offrire ai loro clienti un’esperienza culinaria basata sulle tradizioni più antiche. Anche in Italia stanno crescendo i ristoranti che mettono al centro la brace, come Andreina a Loreto.

Il ristorante come luogo di socializzazione

Dopo il grande ritorno dei bistrot, brasserie e broderie delle città, dove si onorano i piatti tradizionali e conviviali, locande e agriturismi diventano i nuovi luoghi di condivisione, vacanza, degustazione e cultura perché portano al centro l’elemento della convivialità. Crescono sia in città che fuori porta le iniziative speciali che trasformano l’esperienza al ristorante in occasioni di socializzazione intorno alla tavola, come i social dinner. A Milano, ad esempio, c’è Dry Aged che nelle sue tre sale offre diverse opzioni per vivere il ristorante in compagnia, dal tavolo in condivisione alla sala privata per festeggiamenti e celebrazioni.

La ricerca dell’autosufficienza

Mentre in Italia si assiste a uno spopolamento delle campagne, nelle città c’è una ricerca di uno stile di vita più a contatto con la natura: la tendenza della vita di quartiere comporta una crescita dell’agricoltura urbana e dell’autosufficienza locale. Secondo un’analisi della Coldiretti e in base ai dati del rapporto ISTAT sul verde urbano 2022, negli ultimi 5 anni in Italia si è registrato un aumento degli orti urbani del 18,5%, superando i 2,1 milioni di metri quadrati occupati. Ciò comporta un maggior sapere agricolo anche in città e una ricerca di autenticità nel piatto. L’ idea è che tutti abbiano facile accesso a prodotti freschi e ben fatti che sono il risultato di un saper fare tradizionale. Un esempio emblematico è il ristorante Marennà, il cui orto, lavoro in divenire, sorge sulla collina di fronte alla cantina e rappresenta un racconto immediato della straordinaria ricchezza del loro territorio.

La festa delle culture

Con la globalizzazione, le idee e la cultura viaggiano veloci. Le persone cercano quindi anche di non dimenticare il proprio patrimonio culturale e le proprie tradizioni. In cucina questo si traduce in due fenomeni: da un lato c’è una maggiore attenzione alla cucina locale, che valorizza le tradizioni gastronomiche di una determinata regione o paese; dall’altro c’è l’ibridazione delle culture culinarie, con la creazione di piatti che uniscono ingredienti e tecniche provenienti da diverse parti del mondo.

L’era del mangiare digitale

Con l’aumento dell’utilizzo della tecnologia, anche il modo in cui mangiamo sta cambiando. Il metaverso, ovvero un ambiente virtuale dove le persone possono interagire in modo immersivo, sta diventando sempre più popolare nell’ambito del cibo. Ci sono già ristoranti virtuali dove è possibile scegliere il proprio pasto, sedersi a un tavolo virtuale e interagire con altri commensali, tutto senza mai lasciare la propria casa. Inoltre, sempre più ristoranti stanno utilizzando tecnologie come la realtà aumentata e la realtà virtuale per offrire un’esperienza culinaria immersiva ai propri clienti.

In generale, possiamo aspettarci un ritorno alle tradizioni gastronomiche più antiche, una maggiore importanza data alla condivisione e alla socializzazione intorno alla tavola, una crescita dell’agricoltura urbana e dell’autosufficienza locale, una maggiore attenzione alla cucina locale e all’ibridazione delle culture culinarie, e una sempre maggiore importanza della tecnologia nell’ambito del cibo.

Creare Food Packaging Personalizzato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Lista Desideri
Recently Viewed
Categorie